Il sigaro elettronico e il futuro?

Nuove sigarette elettroniche e 5 risposte dagli specialisti

Sigari elettronici? Aspetta, cos'è questa assurdità? Sigari elettroniciper davvero? Ho notato che da circa la fine di dicembre 2020 fino alla stesura di questo post, le persone hanno cercato le sigarette elettroniche su Google. Si tratta forse solo di un errore di battitura da parte delle persone che cercano le sigarette elettroniche? Poiché mi piace affrontare anche argomenti controversi e non chiudo la mente al futuro, ho proposto uno scenario del futuro. Subito dopo questa visione del futuro, gli specialisti del mondo dei sigari dicono la loro. Dicono cosa pensano dell'idea dei "sigari elettronici". Spero che vi piaccia 🙂

In questo articolo sulle sigarette elettroniche leggerete

  • La mia visione di come saremo tra 1000 anni Sigari elettronici godere
  • 5 Specialisti dell'industria del tabacco dicono cosa pensano di Sigari elettronici tenere:
    • Rodrigo Medina (sigari Plasencia)
    • Thomas Portmann (Urs Portmann Tabakwaren AG)
    • Marcel Knobel (sigari ADVentura)
    • Sam Reuter (Oettinger Davidoff)
    • Michael Blumendeller (Villiger Söhne GmbH Germania) 

Come verranno degustati i sigari elettronici tra 1000 anni

È l'anno 3021. Nel salotto, un apparecchio emette un ronzio. Per 10 secondi esatti e poi di nuovo il silenzio. Una donna esile con la testa rasata apre il coperchio e tira fuori un sigaro figurado dalla forma perfetta. Stupidamente, le scivola dalle dita e cade a terra. Il sigaro non si rompe. È costituito da un involucro ultraleggero di trilitio e da un rivestimento opaco e setoso di tabacinuum. È semplicemente infrangibile.

Mailing list di Zigarren.Zone
Ottieni informazioni esclusive. Iscriviti alla mailing list di Zigarren.Zone! Inviando l'iscrizione si conferma di essere maggiorenni (18+).

La donna si siede sulla poltrona auto-volante e si accoccola. Sfiora un piccolo pulsante sul sigaro e un fumo denso fuoriesce dalla sua bocca. Il sigaro elettronico è già acceso. Il gas è stato riempito automaticamente nel dispositivo che sta girando. La donna snella ha selezionato in precedenza, nel suo chip cerebrale lifestyle, gli aromi che desidera assaporare nel suo sigaro elettronico. Questa configurazione è stata trasmessa al dispositivo. Il gas è stato prodotto e riempito nell'involucro del sigaro in soli 10 secondi.

"Fragola con more agrodolci", dice la donna felicemente e con un grande sorriso sul volto. "E incredibili aromi tostati retronasali a bastoncini Easy Steaky arrostiti e Soylent Green arrostiti! Straordinarie, queste sigarette elettroniche!".

Mi sveglio sudando freddo. Che incubo! Sto tremando dappertutto.

Ritorno al presente senza sigari elettronici

Risposta 1: Questo è quanto afferma Rodrigo Medina, Direttore Regionale EMEA di Plasencia Europa:

Plasencia Cigars non ha in programma lo sviluppo di sigari elettronici. Ricordiamo che siamo una famiglia con radici molto forti nella pianta del tabacco e nelle sue caratteristiche uniche. La storia d'amore è iniziata nel 1865 e 5 generazioni dopo, questa passione è più forte che mai.

Il nostro impegno è quello di lavorare con la natura in modo sostenibile attraverso la pianta del tabacco e il terroir unico in cui la coltiviamo (Nicaragua e Honduras). Grazie a questo rapporto armonioso, otteniamo l'essenza più pura del tabacco, molto apprezzata dai nostri clienti in tutto il mondo.

Non ci sono e-cigar a Plasencia
Rodrigo Medina: Un sigaro elettronico dovrebbe essere un sigaro? IL è un sigaro!

Un aroma artificiale non potrà mai imitare quello creato dalla natura. La natura è il sistema più perfetto e complesso che ha richiesto milioni di anni per evolversi, quindi è impossibile replicare l'esperienza. Se a questo si aggiunge la complessità della coltivazione, dell'essiccazione, della fermentazione, della maturazione e della miscelazione del tabacco, nonché dell'arte di arrotolare i sigari, si ottiene una formula impossibile che può essere risolta solo grazie alla cooperazione armoniosa tra la natura e l'uomo saggio.

Plasencia nei social media


Risposta 2: Questo è ciò che Thomas Portmann, co-proprietario dell'azienda di Urs Portmann Prodotti del tabacco AG e direttore generale della filiale di San Gallo: 

Il sigaro è un'attività artigianale che viene realizzata 100% a mano. Dalla semina del tabacco grezzo alla vendita del sigaro nel commercio specializzato, il sigaro passa attraverso circa 1000 mani e viene trattato e conservato con la dovuta cura. Le diverse miscele di tabacco grezzo rendono i singoli marchi momenti di piacere unici.

Dietro la creazione dei sigari ci sono innumerevoli fasi di miscelazione e degustazione fino alla creazione finale. La coltivazione e la produzione dei sigari richiedono molta passione e amore.

Thomas Portmann Cuba 2018 La Corona Factory
Thomas Portmann: Una sigaretta elettronica ha questo aspetto? Neanche per sogno.

Gustare un sigaro è un momento di pausa, di relax e di solito è associato a una buona conversazione. Tutti questi punti elencati non potranno mai essere incorporati in un sigaro elettronico. Pertanto, per me personalmente, l'idea di un sigaro elettronico è un'assurdità assoluta e, a mio parere, non prevarrà mai sul mercato. Per inciso, lo stesso vale per la pipa elettronica.

Urs Portmann Tabakwaren AG nei social media


Risposta 3: Questo è ciò che Marcel Knobel, co-proprietario e creatore di Sigari ADVventura

Marcel Knobel si trovava nella Repubblica Dom. Repubblica e ha lavorato presso la fabbrica di sigari ADVentura. Ci ha fornito un Messaggio audio inviato che contiene un pensiero molto interessante. Eccolo:

Marcel Knobel
Marcel Knobel si gode un sigaro di vero tabacco, un sigaro ADVentura.

ADVentura Cigars sui social media


Risposta 4: Quello che dice Sam Reuter, ambasciatore globale del marchio Oettinger Davidoff

Personalmente, non riesco a immaginare di godere di un sigaro elettronico nella stessa misura di un sigaro fatto a mano. Godere di un sigaro è un rituale, un piacere, una filosofia e, soprattutto, il sigaro è un prodotto naturale, cosa che ovviamente un sigaro elettronico di plastica non è. Non ci sono piani in questa direzione presso Oettinger Davidoff.

Come valutare i sigari in modo professionale con Sam Reuter
Sam Reuter: Ecco come appare una faccia soddisfatta - con un vero sigaro.

Davidoff Cigars sui social media


Risposta 5: Questo è ciò che dice Michael Blumendeller, Responsabile Attività e Progetti Speciali, Villiger Söhne GmbH Germania

I sigari, un tempo indipendenti dal paese di origine del tabacco lavorato, sono stati prodotti naturali per molti 100 anni e noi vogliamo che rimanga così.

Fumare un buon sigaro è certamente un piacere per gli intenditori e gli amanti. L'aroma e il gusto, gli aromi legnosi e salati, il cuoio e il caffè. Ogni sigaro soddisfa il palato con un'affascinante gamma di sapori sperimentati in modo del tutto nuovo. 

C'è il rituale. Tra il taglio, la tostatura, l'accensione e lo sbuffo, gustare un sigaro può assumere un significato simbolico e individuale. Che il sigaro rappresenti una riflessione tranquilla, una celebrazione o un momento di qualità con gli amici, il processo di fumare diventa un rituale individuale come voi.

I sigari premium rollati a mano non contengono additivi, né aromi artificiali, ma, dopo il processo di maturazione del tabacco eseguito con cura, la conservazione appropriata alle specie e temporalmente necessaria, l'arrotolamento corretto, offrono ciò che l'appassionato, così come il principiante, sta cercando, il relax, il puro piacere del tabacco e la pura gioia di vivere.

Michael Blumendeller VILLIGER
Michael Blumendeller lavora da 24 anni nella divisione sigari fatti a mano della Villiger Söhne GmbH Germany.

Se si legge la descrizione di una sigaretta elettronica, potrebbe anche essere un telefono cellulare con un odore. La tecnologia, l'artificialità predominano, il vero piacere è creato da aromi artificiali, il fumo è tecnicamente simulato per l'utente e alla fine questo costrutto tecnico deve anche essere ricaricato.

Come produttori di sigari da 131 anni, non pensiamo molto a questa "innovazione" e non immetteremo mai sul mercato sigari elettronici.

Al contrario, pensiamo che anche se tra 30 anni non ci saranno più sigarette, il tabacco esiste dal 1492 e i sigari sono prodotti naturali, sopravviveranno a tutte le crisi, anche a tutti gli sforzi dell'OMS, e continueranno ad accompagnare gli amanti di questo piacere in tutto il mondo proprio come un buon rum, un cognac o un whisky single malt.

Villiger Söhne GmbH Germania nei social media


Conclusione: E-cigar > Rifiutato

La mia visione del futuro (vedi sopra) è affascinante da un lato e terrificante dall'altro. Tuttavia, sono più affascinato che respinto dal pensiero di come potremmo gustare i sigari tra 1000 anni. Già da adolescente scrivevo racconti di fantascienza su mondi alieni e modi di vita che ci sembrano strani. Lo ammetto: nella mia vita attuale, sono molto felice quando riesco a gustare un sigaro. Puro tabacco, pura natura, pura artigianalità. Che bel prodotto da gustare!

Visita il feed di notizie del social network Zigarren.Zone >

Risposte

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Si può perché no, per me è una questione di principio. Non potrei sostituire un sigaro con qualcosa di elettronico come questo, anche se solo qualche volta. A quale scopo? Controllo, più, meglio, tutto orientato alle prestazioni e ai risultati e adattato alle condizioni di vita occidentali, ma un sigaro è molto più di questo! È una ribellione attiva contro la crescente pressione del tempo e lo stile di vita stressato, se non ci si limita a fumare il sigaro nella propria cantina o nel proprio salotto, ma lo si accende con orgoglio e dignità all'esterno. Lasciateli guardare e vedrete che ognuno decide da solo come e perché impiegare il tempo che finge sempre di non avere. La suzione ottimizzata di una sigaretta elettronica o di uno svapo va bene, questo va detto, ma il sigaro non ha sempre un sapore perfetto o buono ed è proprio questo che lo rende interessante! Le persone sono interessanti per la loro diversità e per il loro aspetto o comportamento non sempre perfetto, proprio come il sigaro. È questo che rende il groove.

    1. Tutto sarà digitalizzato. Persino il nostro cibo sarà un'essenza che prepareremo brevemente in una specie di microonde. Non è una bella prospettiva. Ora mi accendo un po' di burro?

  2. Strano, è esattamente quello che ho pensato dopo aver pubblicato il post. Io regalo idee con le quali altri poi rastrellano le Marie...?

  3. Non credo affatto che sia una cattiva idea. Tuttavia, non con i liquidi ma in direzione di un vaporizzatore. Il vero tabacco viene vaporizzato, come in un sigaro o in una pipa. L'aroma di un sigaro si crea prima della brace. La brace è "solo" il motore per avviare il processo. Sfilando lentamente, si raggiunge la "temperatura di fumo" più aromatica prima della brace. Immagino che il tabacco vero, portato alla giusta temperatura nel vaporizzatore, possa avere un sapore molto delizioso, forse anche più puro di quello di un vero cono di brace. In questo modo si può anche controllare il tempo di fumata e non si è vincolati a un formato sigaro/tempo. Questa era solo una riflessione ad alta voce sull'argomento...? 

it_IT